Salta al contenuto Salta alla navigazione principale Salta al piè di pagina

Covid: gli aiuti messi in campo per contrastare l’emergenza (video)

Il sindaco Curzio Rusnati fa il punto sul 2020: dai dati sul coronavirus, agli aiuti messi in campo per contrastare l’emergenza.

– I dati epidemiologici, mostrano che a Bussero nel 2020 ci sono stati 700 casi totali di cittadini che hanno contratto il virus. La percentuale di decessi totali – quindi non solo quelli dovuti alla pandemia – è salita del 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

– Gli aiuti economici messi in campo a sostegno di 180 famiglie ammontano a un totale di 56.000 €, di cui 44.000 € erogati per mezzo dei bonus alimentari e 12.000 € erogati attraverso le donazioni di cittadini privati, imprese e associazioni.

– I servizi “Pronto spesa”, “Pronto farmaco” e “Pronto pasto”, hanno coinvolto 19 volontari della Protezione civile e 25 di Giovani Bussero, i quali hanno effettuato rispettivamente circa 650 e 300 interventi.

– Sono stati spesi 31.000 € per i dispositivi di protezione individuale, per gli schermi protettivi, i detergenti e i termoscanner, 16.000 € sono stati investiti nelle sanificazioni e 9.000 € per le pulizie straordinarie.

– Sono stati acquistati nuove sedie e banchi per un totale di 7.000 €, mentre per 740 ore di servizio di pre e post scuola, a cui hanno partecipato 43 studenti, sono stati spesi 14.500 €.

– Per far sì che fosse rispettato il sistema della bolle, nella scuola dell’infanzia sono stati investiti 26.000 €. 15.000 € sono stati spesi per la mensa, di cui 4.500 € per gli appositi carrelli. Il servizio ha ha visto impiegati 770 operatori. – In totale nel 2020, per la scuola, sono stati stanziati 67.000 € ed è già previsto un altro investimento da 45.000 € per il 2021.

«Insomma io credo che abbiamo oculatamente speso il vostro denaro – ha detto il sindaco Rusnati – per dare le risposte utili e necessarie, mai per ricercare il consenso. Abbiamo sempre tenuto sotto controllo la situazione, con mano ferma e decisa quando il momento lo richiedeva, ma soprattutto cercando una vostra collaborazione. Abbiamo fatto del nostro meglio per proteggere fin da subito i più fragili, i più anziani, le persone sole. Noi siamo sempre stati qui per voi come vi avevamo promesso».

 

Send this to a friend